AntipastiAntipasti di carneSecondiSecondi di carne

Gelatina di maiale siciliana

Pubblicato il

Gelatina di maiale siciliana

gelatina di maiale
gelatina di maiale siciliana

La gelatina di maiale siciliana è un piatto tipico siciliano del periodo di Natale ma viene preparata anche durante tutto l’anno. Nella mia zona a “ielatina ri maiali” detta così in dialetto la gelatina viene preparata con i resti del maiale quindi cotenna testa orecchie stinco ecc … E’ proprio vero che del maiale non si butta via niente.

La ricetta tradizionale e originale riposta quindi l’utilizzo di carne povera del maiale ma è possibile utilizzare anche parti di carne più nobili del maiale. E’ molto importante invece scegliere delle carni abbastanza grasse o si rischierà che la gelatina non si addensi bene durante il periodo di riposo.

La gelatina  in questa ricetta è preparata come con la stessa acqua di cottura della carne mentre più avanti vi presenterò la gelatina light preparata senza grassi e senza lunghissime cotture che potrebbero essere ad esempio meno digeribili a qualcuno. Non dimenticate di aggiungere limone e aceto bianco è il segreto per una gelatina perfetta.

Se non avete voglia di utilizzare i resti del maiale vi suggerisco di prendere della pancetta o di chiedere al vostro macellaio di fiducia la parte del maiale che contenga grasso a sufficienza per realizzare la giusta densità della gelatina. Quando realizzo questo piatto con la pancetta ad esempio aggiungo sempre qualche bel pezzo di cotenna per bilanciarne i grassi che non dovranno mancare mai. Adesso vi lascio alla mia ricetta e ci aggiorniamo presto con la versione light tanto buona che ogni tanto preparo per i miei ospiti. Buon lavoro e lascio un bacio a chi passa da qui!

curiosità sulla gelatina di maiale

Print Recipe
Gelatina di maiale siciliana
in dialetto detta ... "a ielatina ri maiali"
Piatto carne
Keyword carne
Tempo di preparazione 10 ore
Tempo di cottura 3/4 ore
Tempo Passivo 6 ore
Porzioni
persone
Ingredienti
Piatto carne
Keyword carne
Tempo di preparazione 10 ore
Tempo di cottura 3/4 ore
Tempo Passivo 6 ore
Porzioni
persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Versiamo le parti del maiale o comunque la carne che avete scelto in una pentola dai bordi alti con abbondante acqua (deve cuocere circa 3-4 ore quindi abbondate di acqua ) aggiungete anche un limone tagliato a metà, qualche foglia di alloro e una manciata di sale. Lasciate cuocere il tutto a fiamma bassa (il composto deve sobbollire dolcemente) fino a che la carne non risulti stracotta da sfilacciarsi con una forchetta. Terminata la cottura estraete la carne e fate raffreddare il brodo. Sfilacciate o comunque tagliate a pezzetti piccolini tutta la carne ed eliminate eventuali ossa.
  2. Nel frattempo il brodo si sarà raffreddato e potete eliminare tutto il grasso che si sarà formato sulla superficie, accendete nuovamente la fiamma e fatelo scaldare facendolo cuocere circa 20 minuti. Adesso potete sistemare la carne nelle pirofile ( consiglio 4-5 pirofile piccoline in modo da distribuire meglio la carne) e ricoprire con uno strato di brodo. Lasciate raffreddare bene poi sistemate le pirofile in frigorifero per circa 6 ore o comunque almeno una intera. Trascorso il tempo di riposo il composto si sarà indurito pronto per essere consumato.
Recipe Notes

Più è magra la carne è minore sarà il potere addensante del brodo, quindi non fate mai mancare qualche pezzo di cotica oppure se riconoscete di aver utilizzato pezzi di carne troppo magra aggiungete 3/4  fogli di colla di pesce al brodo precedentemente ammorbidita 10 minuti in acqua fredda e strizzata bene.

Per dare più gusto alla carne potete utilizzare carote cipolle sedano o altri aromi durante la bollitura della stessa.

In frigorifero la gelatina di carne si mantiene bene per diversi giorni.