fbpx

Pane siciliano di San Valentino

Pane siciliano di San Valentino

Il pane siciliano è fragrante e profumato ma se alla bontà uniamo anche l’amore il pane sarà ancora più buono! Questo che ho utilizzato è un impasto idratato per metà, tra farina e semola ho preferito utilizzare la semola essendo più rustica e adatta alla tipologia di questo prodotto. Per decorare il pane di San Valentino potete utilizzare semini di sesamo naturali o ancora semi di papavero o qualsiasi altri tipi di semini croccanti. La consistenza di questo pane è morbida ed avvolgente, si presta benissimo ad essere servito salato magari farcito con salumi vari o semplicemente dolce ricolmo di nutella.

Pane siciliano di San Valentino

Porzioni 5 panini grandi

Ingredienti
  

Istruzioni
 

  • Sciogliete il lievito nell'acqua tiepida. In una ciotola dai bordi alti versate la semola aggiungete la presa di sale e l'acqua con il lievito sciolto, impastare energicamente finché non si ottiene un panetto liscio ed omogeneo.
  • Formare 5 panetti e lavorarli finché non si ottengono delle palline lisce. Tagliare ogni singola pallina a metà, unire le due estremità fino a creare un cuore, ritagliare un cuore di carta posizionarlo sul pane e con l'aiuto di un colino a maglia fitta spolverare i panini ottenuti di farina, togliere il cuoricino di carta e con un pennellino bagnato in acqua naturale passare delicatamente al posto del cuore di carta e cospargere di semi di sesamo.
  • Sistemare i cuori di pane in teglia forno coprire con un canovaccio e lasciare lievitare fino al raddoppio meglio se sistemati in forno a luce spenta. Generalmente il pane per raddoppiare ha bisogno di 1 ora. Trascorso il tempo del raddoppio accendere il forno a 220° in funzione ventilata e lasciarlo scaldare bene.
  • Infornare i panini a 220° in funzione ventilata per 15-20 minuti, la cottura dipenderà dalla potenza del vostro forno. Sorvegliare il pane in cottura.
Guarda le mie video-ricette su YoutubeIscriviti subito al canale!
Condividi su Facebook

Quando i panini saranno cotti e ancora caldi avvolgeteli in una tovaglia pulita se li volete morbidissimi finché non si saranno raffreddati. Sarebbe meglio tenere sempre da parte del tovagliato da cucina lavato senza l’ausilio dell’ammorbidente che a contatto con il cibo caldo potrebbe rovinarlo rilasciando la tipica profumazione di ammorbidente o appretto. Se volete ottenere un panino ancora più soffice potete applicare la legge della doppia lievitazione, fate lievitare un ora l’impasto e solo dopo impastate di nuovo formate i panini e lasciateli raddoppiare un altra volta, in questo modo si otterranno panini sfogliati. 

Pane siciliano di San Valentino
Pane siciliano di San Valentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valutazione ricetta