fbpx

Pane senza glutine e lievito

Pane senza glutine e lievito.

Impastare con le farine senza glutine e difficilissimo si sa … ma addirittura provare a realizzare un impasto senza l’ausilio del lievito è davvero un impresa. Spesso si ha necessità di eliminare il lievito o per un intolleranza o magari a causa di una colite ma se sei anche celiaca son proprio guai. Il pane che ho realizzato non ha nulla da invidiare al classico pane di frumento, anzi io lo trovo molto più buono e profumato, facilissimo da preparare, soprattutto morbido e che non si indurisce, ma ti dico subito che ci vorrà qualche giorno di pazienza. Ti stai chiedendo quale sarà il metodo di lievitazione che ho utilizzato? Curiosona scendi più giù, leggi la ricetta e corri a comprare gli ingredienti necessari … sarà un successone!!!

Pane senza glutine e lievito

Ingredienti
  

Per preparare l'acqua fermentata:

  • 25 gr di uvetta sultanina
  • 500 gr di acqua naturale in bottiglia
  • 1 mela dolce
  • 1 pizzico di zucchero semolato

Per preparare l'impasto:

  • 500 gr di farina senza glutine Shar tipo B opp. Nutrifree
  • 1 presa di sale
  • 1 filo d'olio d'oliva
  • 500 ml di acqua fermentata

Istruzioni
 

Per preparare l'acqua fermentata:

  • Utilizzate acqua naturale imbottigliata in modo che non possano esserci batteri. La quantità esatta deve essere 500 ml. Attraverso il foro del tappo versateci l'uvetta passa e mezzo cucchiaino di zucchero semolato o di canna o mezzo cucchiaino di miele se lo preferite. Nel frattempo lavate accuratamente la mela utilizzando acqua e bicarbonato o semplicemente amuchina per alimenti, preparate 3 o 4 fettine di mela con la buccia e cercate di aggiungerle al composto magari tagliandole a pezzettini più piccoli. Chiudete il tappo agitate la bottiglia 1 volta e sistematela in un luogo caldo a temperatura ambiente. In circa 12 -24 ore la frutta secca alimentata dagli zuccheri inizia a fermentare dando vita ad una soluzione alcolica, di tanto in tanto se la vedete fermentare troppo e quindi fare troppa pressione sulle pareti della bottiglia aprite il tappo lasciatela aperta 1 minuto richiudete agitatela e risistematela in un luogo caldo. Quando l'acqua vi farà questo rumore di frizzantino tipo spumante all'apertura del tappo allora l'acqua sarà già pronta per le vostre preparazioni lievitate. Per capirci all'apertura del tappo dovete notare delle bollicine agitate. In estate basterà una sola notte circa 10-12 ore ... in inverno saranno necessari anche 2 giorni tutto dipenderà dalla temperatura di casa vostra. Quando siete pronti per impastare agitate la bottiglia e filtrate l'acqua con un colino a maglia stretta.
  • Versate la farina senza glutine in una ciotola dai bordi alti aggiungete una presa di sale, un filo d'olio evo e i 500 ml di acqua fermentata appena filtrata. Impastate il tutto con un cucchiaio e successivamente con le mane fino ad ottenere un panetto morbido ed omogeneo.
  • Sistemate l'impasto in una teglia forno foderata con carta forno e che abbia i bordi alti perché l'impasto sarà morbido e quindi riuscirete a mantenere una forma definita, io ho utilizzato una vecchia pentola senza manici. Avvolgete la teglia con abbondante carta pellicola e lasciate maturare l'impasto per l'intera notte. Anche qui vale la regola della temperatura, più sarà alta in casa vostra e prima maturerà l'impasto aumentando del doppio le sue dimensioni. Quando vi accorgerete che il vostro impasto è raddoppiato (quindi possono trascorrere 12 ore come 2 giorni) infornate a forno già caldo a 220° per 20 minuti in funzione ventilata e nel ripiano basso del forno. A metà cottura coprite con una stagnola la superficie del pane e continuate a cuocere.
  • Quando il pane sarà cotto e quindi ben dorato tiratelo via dal forno, lasciatelo nella stessa teglia e copritelo con un canovaccio lasciandolo raffreddare a temperatura ambiente. In questo modo la crosticina esterna ritornerà morbidissima. Se non si fredda bene non affettate il pane perché risulterà appiccicoso. Non vi resta che affettare questo profumatissimo pane e servirlo in tavola.
Guarda le mie video-ricette su YoutubeIscriviti subito al canale!
Condividi su Facebook

Conservazione:

Mantenete il pane senza glutine e lievito in una busta chiusa per alimenti, si potrà conservare per circa 4-5 giorni e resterà morbidissimo quasi come appena sfornato. Quando tenderà ad indurirsi basterà scaldarlo un pochino e sarà perfetto. Io preferisco scaldarlo nel tostapane prima di cena. La consistenza ed il profumo di questo pane mi ricorda il pandittaino confezionato che viene prodotto qui in Sicilia. 

pane senza glutine e lievito
pane senza glutine e lievito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valutazione ricetta




uno + 16 =