fbpx

Frittata di verdura spontanea cardella

Frittata di verdura spontanea cardella

frittata di verdura spontanea cardella
frittata di verdura spontanea cardella

Oggi vi passo una ricetta a costo zero e a km zero. Chissà quanti di voi ignorano la Cardella … una verdura spontanea dolce buonissima ma soprattutto ricchissima! Ad ogni angolo delle strade si può trovare un ciuffo di cardella con margheritine gialle … seguitemi per non perdere questa ricetta! Il nome “Cardella” ne deriva dal fatto che essendo molto dolce proprio i cardellini ne sono ghiotti. Alcuni nomi comuni: Crespigno degli orti
Cardedda, Cicerbita, Lattarolo, Graspignolo. Piu info sulla Cardella.

Secondo la medicina popolare questa pianta ha le seguenti proprietà medicamentose:

  • emmenagoga (regola il flusso mestruale);
  • febbrifuga (abbassa la temperatura corporea);
  • cataplasmatico (capacità emolliente);
  • epatica (favorisce la purificazione del fegato);
  • tonica (rafforza l’organismo in generale).
  • Le foglie contengono circa 30 – 40 mg di vitamina C per 100 g di prodotto. Un vero toccasana per l’organismo, la Cardella viene spesso preparata sbollentata saltata in padella, aggiunta a minestroni e insalate a crudo o addirittura utilizzata come ripieno per i ravioli accostando la ricotta fresca, a volte anco servita con del limone spremuto fresco.

Frittata di verdura spontanea cardella

Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

  • 500 gr di cardella fresca appena raccolta
  • 1 presa di sale
  • 4 uova intere
  • 2/3 albumi
  • q.b. sale e parmigiano
  • q.b. olio di semi per friggere

Istruzioni
 

  • Innanzitutto raccogliete la cardella, sarà facile da riconoscere, le foglie una volta spezzate hanno il tipico latticello bianco e le sommità fiorite del timidi fiorellini gialli. Lavate la verdura ed eliminate le foglie rovinate se ve ne sono. Scegliete di raccogliere la verdura in ambienti riparati da smog e passaggio di auto.
  • Staccate le foglie avendo cura di togliere i gambi più duri se ve ne sono. Sistemate sul fuoco una pentola con abbondante acqua e lasciatela scaldare. Immergete più volte la verdura in acqua pulita e lasciatela per qualche minuto. Scolate la verdura e versatela in pentola quando l'acqua starà bollendo. Lasciatela cuocere 6-8 minuti mescolando di tanto in tanto, se vi sembra leggermente dura potete aggiungere un pizzichino di bicarbonato, ma la cardella è una verdura dolce e tenera non dovrebbe essere necessario. Aggiustate di sale e scolate. Pressate la verdura su un colapasta per togliere tutta l'acqua in eccesso.
  • Quando la verdura avrà perso tutta l'acqua tagliuzzatela con coltello e forchetta e lasciatela raffreddare nel piatto. Nel frattempo unite le uova e gli albumi e sbattete il composto con una forchetta aggiungendo un pizzico di sale un cucchiaio di parmigiano e 1 cucchiaio di pangrattato, amalgamate il composto ed aggiungeteci la verdura, mescolate per bene. Ho aggiunto 4 uova intere per 4 persone e 3 albumi.
  • Scaldare dell'olio di semi in una padella e versare il composto di verdure. Livellare la frittata e lasciar cuocere a fiamma media per circa 5-6 minuti, dopo di che posizionate un piatto sulla padella e rigirate la frittata, fatela scivolare di nuovo sulla padella e cuocete per altri 5-6 minuti anche l'altro lato della frittata.
Guarda le mie video-ricette su YoutubeIscriviti subito al canale!
Condividi su Facebook

Tagliate la frittata a cubotti e sistematela in un piatto di portata. Portatela in tavola ancora calda e servitela ai vostri ospiti!!! Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Valutazione ricetta