— Posted in Conserve

Estratto di Pomodoro “U strattu sicilianu”

“U strattu” Estratto di Pomodoro_

Ancora oggi è buona consuetudine stinniri u strattu p’asciugari o suli … esporre ai caldi raggi solari estivi siciliani la passata di pomodoro per ricavarne l’estratto concentrato facendolo asciugare per diversi giorni nei fanguotti i famosi piatti in terracotta smaltata o ceramica tipici dell’artigianato locale! Passando per viuzze se ne avverte subito l’intenso profumo che difficilmente passerà inosservato. L’estratto di pomodoro viene utilizzato poi nell’inverno successivo nella preparazione di piatti dal gusto unico ed inimitabile come a pasta “co’ sugu fintu” il classico sugo di carne o ancora “a pasta alla sangiuannin”.

 

"U strattu" Estratto di Pomodoro
Print Recipe
Porzioni Tempo di preparazione
1 kg 10 minuti
Tempo di cottura Tempo Passivo
1'50 ora 4 giorni
Porzioni Tempo di preparazione
1 kg 10 minuti
Tempo di cottura Tempo Passivo
1'50 ora 4 giorni
"U strattu" Estratto di Pomodoro
Print Recipe
Porzioni Tempo di preparazione
1 kg 10 minuti
Tempo di cottura Tempo Passivo
1'50 ora 4 giorni
Porzioni Tempo di preparazione
1 kg 10 minuti
Tempo di cottura Tempo Passivo
1'50 ora 4 giorni
Istruzioni
  1. Versate la passata di pomodoro in una pentola abbastanza capiente ed aggiungete il sale fino, lasciate cuocere a fiamma media almeno 2 ore mescolando di tanto in tanto, la polpa di pomodoro si dimezzerà restringendosi eliminando la prima acqua in eccesso. Se la passata la realizzate fresca direttamente dai pomodori sbollentandoli in acqua e poi passandoli ci vorranno circa 15 chili di pomodori maturi.
  2. Preparate un piano al sole dove poter poggiare i piatti di ceramica ad asciugare, versate la passata ristretta nei grandi piatti di ceramica e sistematela ad asciugare al sole. scegliete un posto soleggiato ma ben riparato da polveri e mezzi passanti.
  3. Per proteggere la passata da eventuali insetti e polveri proteggetelo con un velo. Io per non far scivolare il velo al centro del piatto preferisco utilizzare qualche bicchiere attorno al piatto e uno al centro stesso del piatto così che la stoffa possa adagiarsi bene senza problemi.
  4. Lasciate asciugare per 3-4 giorni al sole forte d'agosto in modo che si possano evitare pericoli di muffe improvvise ma generalmente questo non accade per il forte contenuto di sale.
  5. Mescolare la polpa ogni 2 ore è importantissimo, se ve ne dimenticare l'estratto di pomodoro si indurirà in superficie. Quando l'estratto si presenterà abbastanza asciutto da compattarsi (sarà molto modellabile se lo toccherete) potrete sistemarlo in vasetti di vetro sterili ermeticamente sigillati, per conservare al meglio l'umidità del concentrato di pomodoro potrete ritagliare un pezzo di stoffa sterile e poggiarla sulla superficie dell'estratto.
  6. L'estratto si conserva tranquillamente in uno sportello in cucina oppure in frigorifero se lo si preferisce, di lunga durata sarà invece se lo manterrete in freezer che non lo congelerà ma molto facilmente potrà essere utilizzato e prelevato a cucchiaini.
  7. Buon lavoro 😀

Go on, Add your Voice!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine