— Posted in Dolci

Panettone facile al cioccolato

Panettone fatto in casa con gocce di cioccolato_

Sempre alla ricerca di nuove e veloci ricette natalizie oggi ho voluto provare quella del panettone facile al cioccolato, questa ricetta è frutto del mio duro lavoro,  infatti per arrivare a queste dosi ho dovuto fare prove su prove e calcoli chimici ma adesso ne sono più che soddisfatta perchè anche voi potete realizzare facilmente e in casa un bel panettone degno di questo nome. Ha solo 1 impasto unico e 2 lievitazioni, la tempistica delle lievitazioni è relativa al calore del vostro ambiente! Ho cercato di proporre un panettone molto leggero aggiungendo solo 3 tuorli (nel classico ci stanno 10 uova) e sostituendo olio di semi al burro che alleggerisce l’impasto ed è un alimento facile da trovare in casa! Alla fine della mia ricetta trovate tutti i miei consigli by Silvy 

Se ti piacciono le nostre ricette seguici anche su Facebook … 

  • Se hai voglia di riproporre questa ricetta nel tuo blog di cucina fallo pure ma senza utilizzare le mie foto e citando il link d’appartenenza della ricetta Grazie ♥
Panettone fatto in casa
Print Recipe
Porzioni Tempo di preparazione
1 panettone da 800 kg 15 minuti
Tempo di cottura Tempo Passivo
50 minuti 5 ore
Porzioni Tempo di preparazione
1 panettone da 800 kg 15 minuti
Tempo di cottura Tempo Passivo
50 minuti 5 ore
Panettone fatto in casa
Print Recipe
Porzioni Tempo di preparazione
1 panettone da 800 kg 15 minuti
Tempo di cottura Tempo Passivo
50 minuti 5 ore
Porzioni Tempo di preparazione
1 panettone da 800 kg 15 minuti
Tempo di cottura Tempo Passivo
50 minuti 5 ore
Istruzioni
  1. In una terrina unire assieme il latte tiepido i due cucchiaini di orzo il lievito e lo zucchero e mescolare per bene con un cucchiaio o una frusta finché non si saranno sciolti e amalgamati per bene tutti gli ingredienti. Aggiungete i 3 tuorli e l'olio e continuate ad amalgamare con una frusta o una forchetta, se avete una planetaria gancio a filo per pochi secondi il tempo di amalgamare tutto. Poco alla volta e setacciata aggiungete la farina con gli aromi il sale ed il cucchiaino di miele. Proseguite finché non aggiungete tutta la farina ed impastate con le mani finché non otterrete un impasto molto consistente ed appiccicoso (per chi usa la planetaria lavorate l'impasto con gancio x impasti duri per 8 minuti). Spolverate un pochino di farina sul piano e versateci l'impasto, lavatevi le mani per bene ed ungetele con un pochino d'olio, lavorate l'impasto come fosse quello del pane per qualche minuto, se dovesse tornare appiccicoso aggiungete poca farina sul piano. Lavorate l'impasto finché non diventerà liscio ed omogeneo. Create una palla mettetela in una ciotola e sigillate con carta pellicola. Lasciate lievitare fino al raddoppio dentro al forno con una pentola di acqua calda accanto che mantenga umidità e calore all'interno e luce accesa oppure utilizzate il metodo scalda-sonno se lo avete. Lasciate lievitare fino al perfetto raddoppio. Quando l'impasto si sarà raddoppiato riprendetelo e stiratelo con un mattarello a 2 cm di spessore versate le gocce di cioccolato sopra mettendone da parte un cucchiaio per la decorazione finale. Impastate a mano come fosse un panetto della pizza, lavorate il composto per qualche minuto facendo attenzione che le gocce di cioccolato si distribuiscano bene nell'impasto. Create un panetto bello tondo.
  2. Sistemate il panetto all'interno dello stampo di carta, schiacciatelo leggermente spennellatelo con del miele e spargete la superficie con il cucchiaio di gocce di cioccolato precedentemente messo da parte. Sistemate lo stampo di carta sullo stesso vassoio che utilizzerete per la cottura e riponetelo in forno sempre con luce accesa e pentola di acqua calda, se trascorrono più di 4 ore sostituite l'acqua con altra calda. Se lo state realizzando di sera potete lasciarlo tranquillamente tutta la notte senza pentola avrà una lievitazione più lenta e se al mattino non sarà ancora a livello mettete la pentola di acqua calda in forno. Se la vostra casa mantiene un'adeguata temperatura superiore ai 25° oppure utilizzate il calore di uno scalda-sonno il panettone vi lieviterà molto in fretta in circa 3-4 ore. Lasciatelo lievitare finché sarà arrivato al fino bordo come in foto. Per farlo lievitare con l'ausilio dello scalda-sonno dovrete utilizzare un contenitore ermetico abbastanza grande da contenere l'intero stampo del panettone poi una volta chiuso lo sistemate dentro le coperte con scalda sonno acceso per 3-4 ore ... sorvegliate la crescita del panettone di tanto in tanto.
  3. Scaldate il forno a 140° (lasciatelo scaldare almeno 10 minuti deve essere ben caldo) infornate nella parte bassa del forno preferibilmente in modalità ventilata x 50 minuti . Se a metà cottura notate che si sta scurendo un po troppo la superficie poggiateci velocemente un pezzo di carta argentata che lo proteggerà durante il resto della cottura. Prima di tirar fuori il panettone dal forno fate sempre la prova spaghetto e accertatevi che il panettone sia ben cotto (lo spaghetto dovrà uscire asciutto e senza residui di impasto) altrimenti lasciatelo cuocere ancora un po. Quando il panettone sarà cotto lasciatelo in forno spento e mettete un cucchiaio incastrato nello sportello in modo da far entrare poca aria necessaria a stemperare lentamente l'ambiente del forno lasciatelo così almeno 15 minuti. Uscite dal forno il panettone e lasciatelo raffreddare a temperatura ambiente.
  4. Lasciatelo almeno 8 ore scoperto a raffreddare, dopo di che conservatelo in un sacchetto da alimenti o contenitore ermetico per mantenere tutto il suo sapore. Se lo lascerete riposare 24 ore prima di tagliarlo sarà ancora più buono. Buon Lavoro
Recipe Notes

Generalmente lo stampo da panettone si trova in negozi che trattano articoli per torte o dolciumi o casalinghi, si trova di carta o in alluminio, se non dovreste trovarlo non scoraggiatevi basterà utilizzare una teglia da forno rotonda da 24 cm o 26 avrete un panettone bellissimo e soprattutto genuino. Per la quantità di lievito che contiene la ricetta la lievitazione è molto più veloce del classico panettone ma se dovreste trovarlo fermo o poco cresciuto non vi scoraggiate ma aspettate pazientemente la crescita sarà ancora più buono. Se dopo la cottura il vostro panettone presenta una cava interna significherà che il vostro forno ha supportato un’eccessiva fonte di calore quindi la temperatura doveva stare almeno altri 30 gradi al di sotto di come l’avete impostato, purtroppo non tutti i forni hanno la stessa potenza. E’ possibile incorporare burro morbido al posto dell’olio dello stesso peso, otterrete un panettone più soffice e profumato.


Go on, Add your Voice!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine