— Postato in Lievitati, Pane

Pane ciabatta friabile e morbidissimo fatto in casa

Pane ciabatta friabile e morbidissimo fatto in casa_

La ciabatta è un pane profumato leggermente croccante e soprattutto morbidissimo all’interno, si presta in tutte le occasioni farcito con il salame spalmato di nutella o semplicemente come pane da tavola. Si dice che ci voglia molta manualità x riuscire a realizzare questo pane … mmmm io non credo anzi è stato facile, se ci sono riuscita io ci riuscirete anche voi, di seguito trucchi passaggi e foto, seguitemi alla lettera e assaporerete la morbidezza di una ciabatta realizzata in casa 😀

Pane Ciabatta fatto in Casa
Print Recipe
Porzioni Tempo di preparazione
12 ciabatte 2'30 ore
Tempo di cottura
20 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
12 ciabatte 2'30 ore
Tempo di cottura
20 minuti
Pane Ciabatta fatto in Casa
Print Recipe
Porzioni Tempo di preparazione
12 ciabatte 2'30 ore
Tempo di cottura
20 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
12 ciabatte 2'30 ore
Tempo di cottura
20 minuti
Istruzioni
  1. In 70 ml di acqua tiepida presa dai 400 ml che utilizzeremo per l'impasto sciogliamo un cucchiaino di miele e le due bustine di lievito (se non avete il misurino considerate 2 cm di acqua in un bicchiere lasciate reagire il lievito assieme al miele per qualche minuto, nel frattempo sistemate in una ciotola abbastanza capiente la farina (setacciatela prima vi aiuterà). Dopo pochi minuti vedrete formarsi della schiuma nel recipiente che contiene lievito e miele, versate il liquido al centro della farina ed incorporate poco alla volta.
  2. Aggiungete il sale e l'acqua tiepida rimasta poco alla volta in modo che si possa incorporare per bene. lavorate con un cucchiaio perchè l'impasto se così si può chiamare non è altro che un composto molto liquido e molliccio. Se non vi fosse venuto un impasto liscio ed omogeneo passate un frullino elettrico per togliere i grumi (io l'ho fatto ) Copriamo con carta pellicola la ciotola e lasciamo lievitare per 1 ora circa (il composto dovrà raddoppiarsi quindi lasciatela anche di più se notate una lenta lievitazione.
  3. Trascorsa la prima lievitazione versate sul piano di lavoro tanta farina (io ne ho utilizzato almeno 400 gr) e livellate, versateci sopra il composto facendo attenzione a non farlo scivolare fuori dalla farina, in caso ripiegate i bordi verso l'interno e si fermerà. Spargete di abbondante farina anche la superficie dell'impasto ed impastatelo infarinandovi bene le mani per qualche secondo come se doveste piegare un fazzoletto, piegate e schiacciate leggermente ripiegate e schiacciate nuovamente per almeno 3 volte, vedrete che il composto resterà morbidissimo ma acquisirà una leggera consistenza che ci permetterà un minimo di facilità nel maneggiarlo. Tagliamo in 3 parti l'impasto e lo facciamo riposare in un vassoio sempre infarinato per 30 minuti.
  4. Riprendiamo i 3 pezzi di pasta e li suddividiamo ogni pezzo in 4 parti (otterrete 12 pagnottine) ogni singolo pezzettino lo sistemiamo nella teglia in verrà cucinato leggermente infarinata, riponete il pezzetto di pasta girato dal verso opposto da dove poggiava sul piano e allungate ogni pezzo leggermente a mò di pagnottina. Coprite con carta pellicola e lasciate lievitare 1 ora anche 1:30 finchè non noterete una bella lievitatura gonfia. Trascorso questo tempo infornate al max che il forno possa portare per 10 minuti e poi abbassate la temperatura di 50 gradi e cuocete altri 10 fino a doratura se avete un forno ventilato, in forno statico invece infornate sempre al max della temperatura per 15 minuti poi scendete di 25 gradi e cuocete per altri 10-15 controllate la doratura prima di uscire il pane dal forno.
  5. Lasciate raffreddare bene prima di tagliarlo, inizialmente vi sembrerà di aver ottenuto un pane dalla crosticina croccante e durissima, mentre con il raffreddamento manterrà una croccantezza leggera e sarà morbidissimo già al tatto. Buon Lavoro!
  6. Ancora caldo questo pane spalmato di nutella è strabuonoooooo!
  7. Ciabatte realizzate da Lorena Ferranti
  8. Ciabatte realizzate da Anna Maria Manfrè

Lascia qui il tuo messaggio!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine