Chicche di patate panna e tartufo

Eccomi di nuovo con una nuova e gustosissima ricetta a base di tartufo. Questa ricetta oltre ad essere molto veloce è anche di grande effetto:lascerete i vostri commensali a bocca aperta!!!

Le chicche di patate non sono altre che gli gnocchi fatti in casa, con la ricetta tradizionale, quindi fatti con le patate e farina. La ricetta che uso io è davvero semplice: patate e farina. Lesso le patate e le trito con lo schiaccia patate (ancora calde). Quando si raffreddano un pò unisco la farina e via con olio di gomito. Le ho chiamate chicche perché li ho tagliati più piccoli rispetto alla forma classica.

Torniamo alla ricetta. Il tartufo deve essere fresco ma nel caso in cui non lo trovate potete usare benissimo anche quello nel barattolo che si trova al supermercato. Se volete aromatizzare e rendere l’odore più forte potete utilizzare anche un goccio di olio al tartufo.

Il piatto è adatto sia ai grandi sia ai più piccoli, mio figlio ad esempio ne va matto.

Una volta preparato la vostra cucina si riempirà di un profumo tale da volerne mangiare subito un altro piatto.

Ovviamente anche il colore farà la sua parte: lo stacco netto tra il bianco della panna e il nero del tartufo è eccezionale.

Non mi resta che scrivere la ricetta e Buon Appetito!!

Chicche di patate panna e tartufo
Print Recipe
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 2 minuti
Tempo di cottura
5 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 2 minuti
Tempo di cottura
5 minuti
Chicche di patate panna e tartufo
Print Recipe
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 2 minuti
Tempo di cottura
5 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 2 minuti
Tempo di cottura
5 minuti
Ingredienti
Porzioni: persone
Istruzioni
  1. Prendete una padella antiaderente e fate sciogliere una noce di burro a fuoco molto basso.
  2. Lavate accuratamente il tartufo fresco con uno spazzolino da denti sotto un filo di acqua per togliere in modo da togliere bene la terra e mettete i tartufi ad asciugare su di uno scottex.
  3. Aggiungete la panna al burro e lasciate scaldare sempre a fuoco molto basso.
  4. Grattate quasi tutti i tartufi nella padella con la panna lasciandone un paio da grattare a piatto ultimato. Amalgamare con una paletta di legno e spegnere il fuoco.
  5. A questo punto mettete a cuocere gli gnocchi in acqua già salata.
  6. Quando verranno a galla scolateli e versateli nella padella con il preparato amalgamando dolcemente a fuoco molto lento per circa due minuti.
  7. Servite e spolverate il piatto con una grattata di tartufo. Che profumo e che gusto!!!
 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Aggiungi una immagine