— Postato in finger food, Piatti unici, Rustici e buffet, Secondi, Secondi rustici

Arancine siciliane al ragù

Seguici su:


Seguimi in diretta sui social.

Arancine siciliane al ragù_
Oggi prepariamo un classico della cucina siciliana: gli arancini! buoni, caldi, croccanti e con un ripieno irresistibile. Come ogni ricetta “tradizionale” esistono 10000 varianti …. se provate a chiedere a 100 siciliani diversi di preparare gli arancini, difficilmente trovereste 2 ricette uguali, ogni famiglia ha la propria ricetta e i propri ingredienti segreti, tutte buonissime … io vi propongo la mia versione! Ho sempre realizzato a mano gli arancini ma in questo tutorial mostrerò anche come utilizzare lo stampo per arancini che va tanto di moda! Hai voglia di cucinare e proporre la mia sfiziosa ricetta nel tuo blog? Fallo, e incolla nel testo il link della ricetta originale!

Arancine Siciliane al ragù in 10 Secondi
Print Recipe
Porzioni Tempo di preparazione
15 arancine 15 minuti
Tempo di cottura
120 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
15 arancine 15 minuti
Tempo di cottura
120 minuti
Arancine Siciliane al ragù in 10 Secondi
Print Recipe
Porzioni Tempo di preparazione
15 arancine 15 minuti
Tempo di cottura
120 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
15 arancine 15 minuti
Tempo di cottura
120 minuti
Istruzioni
  1. Sbollentare il riso in 2 litri di acqua a fiamma viva aggiungendo un cucchiaino di estratto di pomodoro e 1 dado per brodo vegetale, in alternativa all'estratto vanno bene 2 bustine di zafferano. Lasciate cuocere il riso secondo la cottura indicata nella vostra confezione facendo assorbire tutta l'acqua in eccesso. Quando il riso è pronto aggiungete il burro e il parmigiano mentre è ancora caldissimo mescolate ed amalgamate tutto e versatelo in un vassoio ampio in modo che inizi ad intiepidirsi. Il burro raffreddandosi creerà la giusta consistenza del riso perché risulti ben colloso.
  2. Preparate il ragù rosolando un trito di cipolla sedano e carota e le foglie di alloro, aggiungete la carne trita e lasciate insaporire per qualche minuto a fiamma viva, sfumare con il vino rosso ed aggiungere i pisellini ancora surgelati se lo sono. Aggiungete la passata di pomodoro un pizzico di noce moscata 1 cucchiaino di estratto di pomodoro e lasciate cuocere per 20-25 minuti. Spegnete il fuoco lasciate intiepidire e se avete del tempo lasciatelo raffreddare per bene in frigo, con le basse temperature il ragù tenderà ad indurirsi e non si rischia di avere un ragù troppo acquoso.
  3. Adesso preparate la pastella aggiungete l'uovo all'acqua e sbattete con una frusta vi accorgerete che la reazione sarà una bella schiuma bianca, poco alla volta aggiungete la farina e continuate a lavorare il composto con le fruste finché non terminate tutta la farina e non avrete ottenuto un impasto liscio ed omogeneo, risulterà molto acquoso è la giusta consistenza per pastellare gli arancini. Una volta pronti tutti gli ingredienti sistemate in un piano la pastella il pangrattato in una teglia capiente il riso intiepidito e il ragù raffreddato formaggio cubettato ed un vassoio che possa contenere gli arancini da friggere.
  4. Con il riso ormai freddo formare uno strato sottile schiacciando sul palmo della mano, tenendo la mano piuttosto raccolta, formare un incavo al centro dove porre un cucchiaio di ragù, una piccola manciata di cubetti di formaggio e poi chiudere con un altro strato sottile di riso. Formare gli arancini della forma prescelta, sferica o piramidale. Proseguire fino ad esaurimento ingredienti otterremo circa 15 arancini. Per quanto riguarda l'utilizzo dello stampo invece potete guardare il video. Dopo di che passare tutti gli arancini così ottenuti nella pastella composta da uova acqua e farina 00 per poi passarli nel pan grattato, lasciarli riposare qualche minuto in frigo in modo che la panatura si rassodi bene.
  5. Mettere a scaldare l'olio per procedere con la frittura ... L'olio deve essere caldo ma non troppo in modo che gli arancini abbiano una cottura ottimale. Utilizzare una casseruola piuttosto alta in modo che gli arancini siano completamente sommersi dall'olio. Durante la frittura immergere gli arancini nell'olio servendovi di una schiumarola e toglierli dall'olio solo quando saranno ben dorati. Bisognerebbe osservare gli arancini e notare parti del pan grattato quasi nero.
  6. Una volta cotti passare 10 minuti in forno x servirli tutti ben caldi. Si possono congelare cotti o anche panati. Buon appetito!
  7. Ecco l'interno di un arancino


Lascia qui il tuo messaggio!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine