— Posted in Pasta, Primi

Amatriciana … piatto laziale tra i più antichi

Amatriciana … piatto laziale tra i più antichi_

Non avevo mai cucinato e nemmeno assaggiato i bucatini in questo modo, spinta dalla richiesta insistente di mio marito mi sono documentata ed ho provato questa spettacolare ricetta laziale. Se devo essere sincera qualche anno fa mio marito Giorgio si è inventato una’amatriciana … ma lasciamo stare hehehe, vi dico solo che per guanciale lui ha acquistato la carne di pancetta dal macellaio quindi ha realizzato un ragù stranissimo 😀 per dimenticare questa esperienza ci vuole un assaggio da 10 e lode 😀 Ho letto che esistono svariate versioni tra le famiglie romane, con e senza cipolla con e senza aglio ma che in origine la ricetta originale è senza aromi aggiunti, correggetemi se sbaglio! Così io l’ho realizzata con solo guanciale pomodoro e peperoncino, ma ovviamente questo sta al gusto di chi chi la cucina … amate la cipolla??? allora abbondate nel soffritto 😉 Comunque adesso che ho potuto assaggiare la vera amatriciana mi sa che non posso più farne a meno, una parola che possa descriverne il gusto? EXTASI il gusto di questo delizioso piatto dai sapori forti ti porta in un altra dimensione 😀 So che esistono tantissime versioni di questo piatto e non è facile poter ricercare quello giusto o comunque con gli ingredienti più idonei quindi se trovate che la mia ricetta sia imperfetta e avete voglia di darmi qualche consiglio scrivete pure a fine pagina nei commenti sarò felice di potermi confrontare con voi … non posso far altro che migliorare questo post e lasciare che tutti amino la amatriciana. So che 500 gr di pasta segnalata negli ingredienti per 4 persone è tantissima ma secondo me ne vale la pena di cucinarne un pochino di più perchè a fine pasto la ricercherete in pentola come è successo oggi a noi 😀

bucatini amatriciana matriciana



Amatriciana
Print Recipe
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 2 minuti
Tempo di cottura
10 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 2 minuti
Tempo di cottura
10 minuti
Amatriciana
Print Recipe
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 2 minuti
Tempo di cottura
10 minuti
Porzioni Tempo di preparazione
4 persone 2 minuti
Tempo di cottura
10 minuti
Ingredienti
Porzioni: persone
Istruzioni
  1. Innanzitutto iniziamo tagliando a tocchetti il guanciale eliminando la cotenna nei bordi che risulta dura, mi raccomando non utilizzate la pancetta ne altera il sapore perchè troppo salata e ricavata dalla pancia, mentre il guanciale è ricavato dal muso del maiale ed ha un gusto più nobile e delicato.
  2. In una padella antiaderente e soprattutto molto capiente fate scaldare poco olio evo (e rosolate la cipolla o l'aglio se preferite io li ho omessi) e aggiungete il guanciale a dadini ed un peperoncino rosso intero, lasciatelo rosolare qualche minuto a fiamma viva, vedrete che tenderà a prendere una colorazione quasi trasparente e sfumate con il mezzo bicchiere di vino bianco.
  3. Rosolato il guanciale con peperoncino e vino bianco aggiungiamo la passata di pomodoro oppure ancora meglio pomodoro freschissimo pelato e tagliato a dadini e cuociamo a fiamma viva per circa 5-8 minuti affinchè non si insaporisca bene il sugo e e diventi più corposo.
    bucatini amatriciana matriciana
  4. Quando il sugo sarà pronto, assaggiatelo ed aggiustatelo di sale, il guanciale è molto saporito io ho aggiunto appena un pizzico di sale, spegnete la fiamma e tenetelo da parte. Procedete a cuocere i bucatini in acqua già salata e scolateli al dente mi raccomando!
    bucatini amatriciana matriciana
  5. Scolate i bucatini e versateli direttamente nella padella del sugo, accendete la fiamma e lasciate insaporire 2 minuti esatti a fiamma dolce rigirandoli. Pepate nuovamente la pasta se preferite un sapore più deciso.
    bucatini amatriciana matriciana
  6. Servite ben caldi con una spolverata di pecorino di amatrice o comunque con un formaggio dal gusto delicato stagionato ma non troppo salato e gustateli in compagnia.
    bucatini amatriciana matriciana

About author:

Silvy

Go on, Add your Voice!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine