— Posted in Favole

Le formiche e il grano plasticoso!

Le formiche e il grano plasticoso!

Profumo di Favole a cura di Verbena

Ormai le mattine sono tiepide e dolci, ed io che amo il sole della nostra primavera, sto il più possibile in mezzo al verde, osservavo una fila di formiche, curiosa come sempre, marciavano in fila ordinatissime come solo le formiche sanno fare, quando all’improvviso, la capofila si ferma di botto, facendo deviare l’ordinato corteo. In una frazione di secondo, dopo il primo attimo di stupore, andando a sbattere l’uno contro l’altra iniziò una sequela di lamentele, chi nell’impatto aveva battuto la testa, chi era scivolato, chi sie era perso, la protesta continuava a gran voce! Sbarrai gli occhi piena di stupore. Formiche che parlano? Ma no, starò sognando! Sicuramente sono ancora a letto e sto sognando d’esser fuori. Così piccole ho fatto fatica a sentirle, mi sono dovuta accoccolare per terra, distesa sull’erba fresca. Muovendomi con cautela per non rischiare di pestarle ho ascoltato le loro rimostranze. Cosa volevano vi chiederete voi? Si lamentavano a gran voce (si fa per dire) che non ne potevano più di veleni e pesticidi. Che il grano, non era più il grano di una volta, certo sicuramente più bello da vedere, ma troppo perfetto e plasticoso, tanto da sembrare finto. E il gusto? Non parliamo del gusto, ne sapore né odore!  E non finiva lì, le rimostranze continuano! Dove sono andate a finire le proprietà del grano? Meno vitamine meno proteine meno nutrienti, come darle torto? Scoprire una formica più informata di me mi lasciò di stucco! L’ho rassicurata, anche per noi vale lo stesso discorso, qualcosa si prova a fare! ma vedi tu, la formichina diventa rossa e inizia a battere i piedi. Qualcosa? Di più di più, dovete fare di più! Vado in confusione farfuglio, tartaglio, cerco di mettermi in salvo dalla formichina arrabbiata, prima che venga a darmi un bel morso sul naso. Tutto ciò deve far riflettere, onore e merito alla formichina, con le piccole cose si costruiscono quelle grandi.

In una piccola spiga tanto gusto e sapore, come si farebbe senza il grano? Immaginate la vita senza pane fragrante e profumato? Ma anche energetico con il 18% di proteine. Inoltre è fonte di antiossidanti importanti come rutina e tannini. In particolare la rutina tonifica le pareti dei vasi capillari proteggendoci dal rischio di emorragie. Insomma il grano è Vita.

In Sardegna si preparano i culurgiones, piccole spighe di pasta che propiziano la nuova annata agraria scopri la ricetta cliccando sul link.


About author:

Verbena

Go on, Add your Voice!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine