— Posted in Favole

La luminosa via dell’amore

La luce dell’amore_ La storia che vi narrerò parla di elfi uva e amore, mettetevi comodi, la favola inizia. L’autunno si sa è tempo di uva è di vendemmie. Vi racconto una curiosità che sicuramente non conoscete. Da tanti anni ormai è d’uso che all’inizio di ogni filare di uva vengano piantati cespugli di rose, rosse gialle profumate, messe lì all’inizio per rallegrare la vita di piccoli elfi, inquilini attenti e capaci che vivono a guardia dei tralci dorati. Già proprio così, i piccoli elfi adorano l’uva è attendono tutto l’anno che sia dolce e matura pronta da mangiare, golosi come pochi, aspettano e lavorano, ora rimestando la terra, ora togliendo le foglie vecchie e avvizzite. Cantano felici, mai stanchi, consapevoli che la loro attesa verrà come sempre premiata.Vivono dentro le rose in boccio, inebriandosi del loro profumo, dormono tra  petali soffici è intrecciano i pistilli per farne morbide coperte. Piccoli ragnetti li aiutano, tessendo leggere scalette con la loro tela. Salgono è scendono dalle piccole scale cantando allegramente inebriati dal profumo dell’uva dal sole e  dell’amore. E si ragazzi anche gli elfi si innamorano, e più sono innamorati più diventano luminosi , brillano risplendendo come piccole stelle. Anche per questa stagione sono nati amori dolcissimi che lasciano scie luminose, Vivianella si era innamorata di Brunello, Alberto sospirava per Teresa, insomma tanti sospiri tante speranze tante illusioni. Lavorando fianco a fianco Sabrina arrossiva tutte le volte Paolo che la guardava sottecchi, sorridendo sornione. Ma l’amore per gli elfi è impossibile da nascondere, accanto a lui Sabrina ha iniziato a luccicare così forte da illuminare i filari dell’uva e lui innamorato non ha esitato un minuto di più e l’ha chiesta in sposa. Finirà il tempo dell’uva e delle vendemmie ma per gli elfi verrà il tempo delle spose e delle stelle. Si ragazzi se dal balcone di casa vostra, nelle notti scure, vedrete in lontananza una scia fatta di piccole magiche iridescenze, sappiate che come sempre nelle favole, l’amore è dolce come il  profumo dei fiori e splendido brilla come le stelle del firmamento.

 

L’uva ha grandi proprietà antiossidanti  Risulta anche particolarmente utile in caso di stitichezza. Gli acini ridotti in puré, applicati sulla pelle di viso e collo, hanno un’azione astringente e rivitalizzante. Per chi soffre di disturbi digestivi, mangiare acini d’uva senza buccia e semi è consigliato. Deve essere consumata con moderazione in caso di diabete e obesità perchè un frutto troppo zuccherino.

 


Go on, Add your Voice!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine